Valobra, Enrico

http://dati.cdec.it/lod/shoah/person/7969 an entity of type: Person

Valobra, Enrico 
Il libro della memoria : gli ebrei deportati dall'Italia, 1943-1945 / Liliana Picciotto ; ricerca della Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea. - Ed. 2002: altri nomi ritrovati. - Milano : Mursia, 2002, pp. 77-80, pp. 66-71. 
Archivio CDEC, Fondo antifascisti e partigiani ebrei in Italia 1922-1945, b. 19, fasc. 438 
db antifascisti 
db deportati 
23/12/1894 
antifascista 
partigiano 
vittima della Shoah 
Industriale 
22/03/1945 
Maro e Graziella Valobra 
Marco Valobra 
Piero Valobra 
Sergio Valobra 
Germana Ostorero 
18941223 
19450322 
Torino 
   
   
Cesare Valobra 
   
Cartier 
Maddalena Cartier 
false 
Enrico Valobra nasce a Torino il 23 dicembre 1894. Durante la prima guerra mondiale è tenente di cavalleria nei Lancieri di Novara nella Prima guerra mondiale. E' titolare, con i fratelli Mario e Graziella, della sartoria "Successori di A. Sacerdote" che verrà chiusa nel 1941 a seguito delle leggi razziali. Nel 1923 sposa Germana Ostorero dalla quale ha tre figli: Sergio nato nel 1923, Marco nel 1927 e Piero nel 1933. Sfolla con la famiglia a Coazze (Torino) e dal 9 settembre 1943 concorre ad organizzare i primi gruppi partigiani della Val Sangone. Nella notte tra il 23 e il 24 ottobre 1943, su delazione di una spia fascista, viene catturato dalle SS, incarcerato per 6 mesi e poi trasferito a Fossoli; nel maggio 1944 è deportato a Mauthausem come politico. 
Enrico Valobra nasce a Torino il 4 dicembre 1894. E' titolare, con i fratelli Mario e Graziella, della sartoria "Successori di A. Sacerdote" che verrà chiusa nel 1941 a seguito delle leggi razziali. Nel 1923 sposa Germana Ostorero dalla quale ha tre figli: Sergio nato nel 1923, Marco nel 1927 e Piero nel 1933. Sfolla con la famiglia a Coazze (Torino) e dal 9 settembre 1943 concorre ad organizzare i primi gruppi partigiani della Val Sangone. Nella notte tra il 23 e il 24 ottobre 1943, su delazione di una spia fascista, viene catturato dalle SS, incarcerato per 6 mesi e poi trasferito a Fossoli; nel maggio 1944 è deportato a Mauthausem come politico. 
Valobra 
deportato dall'Italia 
Tenente di Cavalleria nei Lancieri di Novara nella I Guerra mondiale 
Enrico 

data from the linked data cloud

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)