Cantoni, Marcello

http://dati.cdec.it/lod/shoah/person/IT-CDEC-EACCPF0001-000069 an entity of type: Person

Cantoni, Marcello 
Fondo Marcello Cantoni 
Archivio CDEC, Fondo antifascisti e partigiani ebrei in Italia 1922-1945, b. 3, fasc. 54 
db antifascisti 
24/05/1914 
partigiano 
salvato 
Medico pediatra 
Renato Cantoni 
Vittoria Cantoni 
Lia Cantoni 
Manuela Cantoni 
Mara Cantoni 
19140524 
20030307 
Milano 
Laurea in Medicina e specializzazione in pediatria 
 
Mosè Ettore Cantoni 
 
Levi 
Alice Levi 
Mirella Ascoli 
si 
salvo 
Marcello Cantoni nasce a Busseto il 24 maggio 1914 da Mosé Ettore e Alice Levi. Il 15 novembre 1939 si laurea a pieni voti in Medicina a Milano e l'anno successivo supera l’Esame di Stato a Padova. Dopo la laurea e fino all’agosto del 1943 presta servizio quale "medico residente" presso la clinica privata Villa Aegle, grazie alla complicità del suo direttore il prof. Mario Lenti. Dal 1940 fino al settembre del 1943 collabora col dott. Gino Emanuele Neppi nell'ambulatorio ebraico di via Panfilo Castaldi a Milano ed insegna puericultura alla Scuola ebraica di via Eupili. Nel novembre del 1943 Cantoni trova rifugio coi suoi famigliari a Vassena (Co). Nella zona operano gruppi di partigiani e ai primi di settembre del 1944 Marcello si associa ad essi; l'1 novembre 1944 il suo gruppo viene catturato e lui riconosciuto come ebreo; riuscito fortunosamente a fuggire ripara in Svizzera e vi rimane fino a guerra finita. Dopo la Liberazione collabora attivamente alla ricostituzione della Comunita’ Israelitica assumendo successivamente le cariche di Vice Commissario Straordinario, Procuratore di Conto con firma abbinata e infine Consigliere il 19 novembre 1945. Dalla fine della guerra e fino al 15 maggio 1948 Marcello Cantoni lavora per l'Alyià Bet prevalentemente come medico dei profughi; per questa sua attività sarà premiato con una Medaglia d'oro dal Presidente israeliano Itzhak Rabin. Nel marzo 1946 sposa Mirella Ascoli da cui ha 2 figlie, Manuela e Mara. Nel 1948 si specializza in Pediatria. Dal 1945 al 1954 è Presidente del Comitato milanese dell'OSE (Organizzazione Sanitaria Ebraica) e vice presidente nazionale fino al 1968. Fondatore della SIMIS (Società Italiana di Medicina e Igiene Scolastica) dal 1957 al 1980 ne è Presidente. Il 24 maggio 1960 è nominato "Chevalier de l'Ordre des Palmes Academiques" dal Consolato Generale di Francia e il 13 settembre 1961 Commendatore dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana". Il 15 dicembre 1967 è tra i fondatori dell'UDAI (Unione Democratica degli Amici di Israele). Dal 1976 al 1982 è presidente della Comunità israelitica di Milano. Il 7 dicembre 1980 gli viene conferita dal Sindaco di Milano Carlo Tognoli la Medaglia d'oro di Benemerenza Civica. Dal 1985 è Presidente onorario dell'AME (Associazione Medici Ebrei). Negli anni 1962 e 1981 viene iscritto nel Libro d'Oro del KKL (Fondo Nazionale Ebraico). Dal 10 ottobre 1977 è iscritto nell'Albo dei Giornalisti (Elenco Pubblicisti); E' tra i fratelli fondatori della Loggia di Milano dei B'nai B'rith e negli anni 1979, 1981, 1982 socio sostenitore del Centro Sociale Maurizio Levi. Nel 1989 gli viene conferita dall'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Milano la Medaglia per i 50 anni della Laurea. Muore a Milano il 7 Marzo 2003. 
Cantoni 
Marcello 

data from the linked data cloud

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)