Di Segni, Mosè

http://dati.cdec.it/lod/shoah/person/IT-CDEC-EACCPF0001-000149 an entity of type: Person

Di Segni, Mosè 
Archivio CDEC, Fondo Censimenti, Roma, b. 5, fasc. 25 
Anna Foa, "Il partigiano Mosè", Moked, portale dell'ebraismo italiano, http://moked.it/blog/2011/11/27/il-partigiano-mose/ [ultimo accesso, 4 aprile 2018] 
Archivio CDEC, Fondo antifascisti e partigiani ebrei in Italia 1922-1945, b. 7, fasc. 127 
db antifascisti 
01/01/1903 
antifascista 
partigiano 
salvato 
Medico  
Elio Di Segni 
Frida Di Segni 
Riccardo Di Segni 
19030101 
1969 
Roma 
Laureato in medicina e specializzato in pediatria 
 
Elia Di Segni 
 
Benigno 
Allegra Benigno 
Italiana 
Pina Dascali Roth 
Cancelliere di Tribunale 
Mosè Di Segni nasce a Roma il primo gennaio 1903, figlio di Elia ed Allegra Benigno. Frequenta la facoltà di Medicina a Roma e successivamente si specializza in pediatria a Firenze. Sionista ed antifascista, viene sottoposto ad una speciale vigilanza politica da parte della polizia segreta fascista. Nel 1936,allo scoppio della guerra civile spagnola, viene inviato nella penisola iberica per prestare servizio come medico militare; con l'introduzione delle leggi razziali in Italia, nel 1938, viene espulso dall'esercito e licenziato dall'Ospedale Spallanzani. Dopo l'8 settembre 1943 si rifugia insieme alla famiglia a Serripola, in provincia di Macerata, per sfuggire alla deportazione; nelle zone marchigiane contribuisce alla lotta di liberazione esercitando la sua professione di medico nella Divisione "Mario" appartenente alla V Brigata Garibaldi "Ancona". Ferito a Valdiola, terminata la guerra viene insignito della Medaglia d'Argento al valore Militare. Muore nel 1969.  
Di Segni 
Mosè 

data from the linked data cloud

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)