Momigliano, Riccardo

http://dati.cdec.it/lod/shoah/person/IT-CDEC-EACCPF0001-000346 an entity of type: Person

Momigliano, Riccardo 
Archivio CDEC, Fondo antifascisti e partigiani ebrei in Italia 1922-1945, b. 13, fasc. 283 
"Antifascisti nel Casellario Politico Centrale", a cura di Simonetta Carolini et alii, Volume XIII, Quaderni dell'ANPPIA, ANPPIA, Roma, 1992, p. 71 
31/03/1879 
antifascista 
Giornalista 
Adolfo Momigliano 
Fulvio Momigliano 
Vanda Momigliano 
Clotilde Alignani 
18790331 
19610618 
   
   
Beniamino Momigliano 
   
Segre 
Clementina Segre 
Italiana 
 
Riccardo Momigliano nasce a Cuneo il 31 marzo 1879, figlio di Beniamino e Clementina Segre. Nel 1896 si trasferisce a Torino per gli studi universitari e l'anno seguente aderisce al Partito Socialista; riveste il ruolo di segretario della Camera del lavoro di Varese nel 1902 e di Bologna nel 1910. Organizzatore di grandi scioperi, assume anche la direzioni di giornali politici e sindacali; viene eletto deputato nel 1919, 1921 e 1924. Durante il biennio 1925-1926, insieme a Pietro Nenni e Vernocchi, assume la direzione dell'organo ufficiale dei socialisti italiani, l'"Avanti!". Dichiarato decaduto da parlamentare nel novembre del 1926, viene arrestato ed assegnato al confino per cinque anni; in appello il periodo di tempo si riduce ad un anno solo. Nel 1943 si rifugia in Svizzera per sottrarsi alle persecuzioni razziali; in territorio elvetico prende parte alla lotta di liberazione prestando servizio nel Comitato di Liberazione Nazionale di Lugano. Terminata la seconda guerra mondiale, ritorna in Italia e viene eletto all'Assemblea Costituente. Riveste la carica di Senatore dal 1948 al 1953; muore a Mondovì il 18 giugno del 1961.  
Momigliano 
Riccardo 

data from the linked data cloud

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)